Le feste, qui, sono qualcosa di speciale. Ieri sera, dopo il seminario di D’Orfeu sul tema “Arte e educazione” ci siamo riuniti tutti (volontari, amici dell’associazione e relatori) nel Bard’O , ovvero il bar di D’Orfeu. Un ringraziamento per la serata davvero riuscita va fatto a Toni, il barista, per saper creare sempre la giusta “atmosfera” con litri e litri della sua favolosa sangria e con l’ottima selezione musicale. Con questi ingredienti nessuno riesce a trattenersi dal ballare, compreso me per cui le danze popolari sono un mistero bulgaro. Ma in serate come quella di ieri può anche capitare di sentirsi dire: “Sono felice di averti conosciuto, anche se non ti conosco bene”, e allora davvero un’esperienza come quella che sto vivendo qui, in Portogallo, assume un significato veramente speciale.
Grazie.

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com
Informativa sulla privacy

Vai alla barra degli strumenti