Come cambiare la nazionalità di un account Spotify.

È successo di nuovo. Per l’ennesima volta ho sbaraccato tutto, e dopo quasi tre anni trascorsi a Varsavia sono ritornato a vivere nel mio bel paesello in Basilicata, a Pomarico. Ciò significa che d’ora in poi su questo blog scriverò soprattutto di musica italiana, e di ciò che di musicale succede nei miei dintorni. Una volta arrivato in Italia, però, mi sono imbattuto in un piccolo problema con il servizio di musica in streaming che preferisco, ovvero Spotify.

Sapevate che con un account gratuito di Spotify si può ascoltare musica quando si è all’estero solo per un periodo di 14 giorni? No? Beh, non lo sapevo nemmeno io. Se si va all’estero per più di 14 giorni e si vuole ascoltare musica con Spotify bisogna iscriversi al servizio a pagamento. Nel mio caso, vivendo in Polonia, mi ero iscritto a Spotify segnalando la Polonia come nazione in cui vivevo. Tornato in Italia, dopo 14 giorni mi sono dunque ritrovato con il mio account bloccato. Praticamente, l’Italia risultava essere il paese “estero” rispetto alla Polonia, ed io non potevo più ascoltare musica con Spotify.

La soluzione consisterebbe nel modificare il Paese nel profilo Spotify, ma per qualche ragione mi risultava impossibile cambiare la nazionalità del mio account dalle impostazioni del mio profilo. Per qualche giorno mi sono rotolato nella più cupa disperazione (ok, sto esagerando, ma un po’ di pathos ci vuole): che ne sarebbe stato delle mie impostazioni personali, di tutti gli artisti che seguo, degli album preferiti, e delle playlist? Insomma, il servizio di Spotify è così comodo che ora non riesco a farne più a meno, soprattuto per scoprire e ascoltare musica nuova (anche se poi il supporto fisico – vinile sopra tutto – è insostituibile). Certo, ci sono anche altri servizi di musica in streaming, ma secondo me Spotify è il migliore.

Il mio problema è stato risolto quando ho pensato di contattare il supporto tecnico di Spotify: nel giro di pochissimo mi ha risposto la gentilissima Maria Ilaria che ha impostato per me un account italiano. Devo dire di essere veramente soddisfatto dell’assistenza di Spotify, grazie al quale ora posso ascoltare nuovamente musica gratis.

Questo autunno del 2014 è ricchissimo di uscite discografiche interessanti per quello che riguarda la musica italiana, dunque seguite questo blog per le recensioni e le interviste riguardanti i protagonisti della miglior musica italiana.

5 Responses to Come cambiare la nazionalità di un account Spotify.

  1. Alfonso 5 novembre 2015 at 11:12 #

    mi potresti gentilmente dire dove hai trovato il numero per contattarli? perchè io non lo trovo e trovo solo la mail ma ho bisogno di parlarci

  2. Foto del profilo di Filippo Maria Caggiani
    Filippo Maria Caggiani 5 novembre 2015 at 11:37 #

    Ciao Alfonso, purtroppo devo dirti che anche per me era stato molto complicato trovare anche solo la pagina del supporto. Comunque, penso che la cosa migliore sia chiedere direttamente a loro il numero di telefono (ammesso che ce ne sia uno), attraverso questo modulo: https://support.spotify.com/it/contact-spotify-support/ (selezionando una categoria qualsiasi – magari “altro” – e poi “Ho ancora bisogno di aiuto”). In bocca al lupo 🙂

  3. Psycho 21 febbraio 2016 at 00:26 #

    Basilicata is on my mind!

  4. Filippo Maria Caggiani 21 febbraio 2016 at 14:42 #

    Sempre, Psycho! 🙂

Trackbacks/Pingbacks

  1. Musica gratis. Servizi di musica streaming a confronto - #musicagratis - 13 ottobre 2014

    […] – 20 milioni di canzoni disponibili a portata di clic, di buona qualità audio. – Possibilità di collegare l’account di Spotify con quello di Facebook, per condividere i propri ascolti con gli amici (e scoprire cosa stanno ascoltando). – Possibilità di seguire gli artisti preferiti per avere notifiche quando viene pubblicata musica nuova. – Si possono creare playlist, canali “radio” (che scelgono automaticamente musiche simili a quella di partenza) e salvare le canzoni o gli album preferiti come promemoria (che però non si possono scaricare). Spotify crea anche delle playlist per genere musicale e per umore, costantemente aggiornate. Anche le playlist possono essere seguite per avere notifiche quando vengono aggiornate. – È estremamente facile scoprire nuova musica: oltre alla funzione Scopri – che suggerisce automaticamente musica nuova in base agli ultimi ascolti – la pagina di ogni artista ha una sezione di artisti simili che porta spesso ad interessanti scoperte. – Il supporto tecnico di Spotify è ottimo. […]

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti