Mp3 alla ribalta

Ieri, nel corso di una conversazione telefonica con un’amica, mi è capitato di dire che nel pomeriggio sarei passato dal negozio di dischi per fare un po’ di acquisti musicali. Per tutta risposta mi sono sentito dire: “Ah, non scarichi musica da internet?”.
Oltre a ciò, noto che molti colleghi vengono al lavoro ascoltando musica con un lettore mp3, e che anche in quel caso quando me ne esco con una frase del tipo: “ho appena COMPRATO l’ultimo compact disc di…” mi guardano tutti con un’aria piuttosto meravigliata.
A volte mi sento come un dinosauro in via di estinzione, un po’ seccato per come vanno le cose del mondo (l’estinzione è una cosa un po’ seccante, in effetti…). Del resto c’è poco da fare, le vendite dei cd calano, e il “consumo” (parola non usata a caso) della musica su internet spopola.
Però, voi che scaricate in poche ore intere discografie e avete gli hard disc strapieni di musica ancora da sentire, conoscete il piacere di un ascolto attento?

, ,

3 Responses to Mp3 alla ribalta

  1. Giulio 25 novembre 2007 at 19:07 #

    Parole sante, è vero che “l’ascolto” oggi forse è un pò diverso, raramente vedo qualcuno che ascolta musica con attenzione e sta zitto fino alla fine del brano per poi commentarlo, anche con un semplice ‘ma che schifo’; straripare musica dagli hd, averne tanta senza averla mai ascoltata è triste, pensa, una grande libreria in casa piena di volumi mai sfogliati; però se i cd costassero qualcosa in meno, penso che molti (quelli che si scaricano giusto il brano che vogliono ascoltare, e lo ascoltano) acquisterebbero con piacere, avere anche la solida custodia con la grafica propria dell’album è molto gratificante, soprattutto quegli album che ti accompagnano per la vita!
    Oppure ci si sta estinguendo !! Che dire, l’estinzione è sempre parte di madre natura no ?!

  2. Filippo 25 novembre 2007 at 19:24 #

    Qui in Polonia i cd degli artisti nazionali costano l’equivalente di 10 euro (a volte anche meno), e in questo modo sto scoprendo un mucchio di artisti interessanti! La soluzione al problema del caro cd, dunque, appare semplice ed evidente: trasferirsi tutti in Polonia! 😀

  3. cinevox 27 novembre 2007 at 11:27 #

    Ciao, ci vieni a trovare sul nostro blog?

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti