Maurizio Pollini scrive al Ministro Rutelli

Riporto qui una lettera che importanti nomi della musica italiana hanno sottoscritto e inviato al Ministro della Cultura Francesco Rutelli. Mi sembra doveroso segnalarla, per contribuire a tenere alta l’attenzione sul grave problema dei finanziamenti sempre più risicati che vengono destinati alla cultura.

La Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi diffonde in allegato la lettera del pianista Maurizio Pollini e del violinista Salvatore Accardo, indirizzata al Ministro per i Beni e le Attività Culturali Francesco Rutelli e al Sottosegretario Elena Montecchi, riguardante la situazione della cultura musicale italiana.
Ci auguriamo che possa essere diffusa sulle pagine nazionali di tutte le testate, dando inizio a una proficua discussione sul tema della sempre più difficile situazione delle istituzioni musicali in Italia.

Egregio Signor Ministro,

La ringraziamo vivamente per essere riuscito ad ottenere in una situazione economica tanto difficile per il nostro Paese ulteriori 50 milioni di euro: ciò rende ancora più rilevante il Suo successo e l’opera di sostegno svolta dal sottosegretario on. Montecchi.

Ci attendiamo adesso che l’attuale Governo ripristini per il 2007 i fondi che quello precedente ha irresponsabilmente deciso di sottrarre alle istituzioni musicali.

E’ noto che i fondi destinati allo sviluppo della cultura in Italia sono molto inferiori a quelli degli altri Paesi europei. Pertanto la sistematica riduzione degli investimenti in questo settore, che registriamo ormai da anni, rischia di creare un incolmabile divario tra il nostro e gli altri grandi Paesi d’Europa. Nel caso in cui non si decidesse subito una inversione di tendenza, l’Italia occuperebbe una posizione sempre più marginale. Questa è una eventualità che siamo certi porterà il Governo e il Parlamento ad una approfondita riflessione.

Abbiamo molto apprezzato la Sua decisione di destinare il finanziamento aggiuntivo prevalentemente a favore delle istituzioni musicali del titolo III, che non possono contare sulla tutela di un presidente sindaco della città e che, in caso di interruzione delle proprie stagioni, potrebbero non riuscire a riprendere la propria attività.

Siamo certi che Lei sia orgoglioso di investire nella tutela dell’identità culturale del nostro popolo. Ci fa piacere di riconoscere che il Governo Prodi dimostri di essere in grado di voler risanare la situazione economica del Paese, senza nascondersi che sussistono situazioni di emergenza nei confronti delle quali è indispensabile intervenire con rigore e tempestiva efficienza. Per quanto riguarda il Sud, in particolare, non crediamo esagerato affermare che il Governo ha evitato di trasformarlo in un vero deserto musicale.

La distribuzione capillare di istituzioni musicali su tutto il territorio nazionale è uno degli aspetti più peculiari e invidiati della organizzazione musicale italiana, che la rende esempio apprezzato nel panorama europeo. Si tratta di centinaia di iniziative dirette e sostenute spesso da privati cittadini che amano la musica e la loro città. Scomparse queste figure inusuali di mecenati (lo scorso anno hanno cessato ogni attività quasi cento associazioni) sarebbe stato difficile trovare in futuro altri volontari in grado di sostituirle.

In questo quadro possiamo portare l’esempio dell’Orchestra Verdi di Milano, una delle iniziative musicali più interessanti (210.000 spettatori, una produzione di più di 200 concerti, incassi rilevanti ecc), il cui salvataggio assumerebbe il significato di simbolo di come Lei e il sottosegretario on. Montecchi potreste riparare ai danni provocati dall’incapacità dei precedenti governi e della Regione Lombardia, trovando risposte adeguate alle attese dei cittadini.

I contributi pubblici sui quali questa Orchestra può contare sono di entità molto modesta, mentre le passività che si sono accumulate in dodici anni ammontano ormai ad una cifra che ne fa prevedere prossima la chiusura, mettendo a rischio una qualificante opportunità di lavoro per molti musicisti.

Questo è l’esempio più emblematico, ma tante altre benemerite istituzioni hanno subito in questi ultimi cinque anni riduzioni ingiustificate.

Tutto questo però non sarebbe sufficiente se Lei non procedesse con urgenza alla ristrutturazione della Commissione Musica, non solo in riferimento ai suoi componenti ma in particolare a come è stata a suo tempo concepita e fatta funzionare.

Appare, in questo quadro, di fondamentale importanza che il Ministero predisponga ad ogni esercizio una ampia documentazione delle attività realizzate e di quelle preventivate da ogni singola istituzione, in modo da rendere possibile alla Commissione Musica un esame approfondito. Inoltre i risultati dei lavori della Commissione Musica andrebbero diffusi attraverso internet, e questo non solo nei confronti del Fus, ma anche dei fondi Arcus.

Noi, da parte nostra, sia pur sicuro, che faremo la nostra parte per sostenere l’azione del Governo in questo senso.

Siamo grati, Signor Ministro, per l’attenzione che Lei e il sottosegretario Montecchi dedicherete a questa lettera e Le inviamo i nostri migliori saluti,

Maurizio Pollini
Mario Ancillotti – socio Musicarticolo9
Emanuele Arciuli
Giorgio Battistelli
Aldo Bennici
Marcello Bufalini
Bruno Canino
Alessandro Carbonare – socio Musicarticolo9
Umberto Ceriani – attore
Francesco Maria Colombo
Filippo Crivelli
Pietro De Maria – socio Musicarticolo9
Fabrizio Dorsi
Gabriele Ferro
Carlo Guaitoli – socio Musicarticolo9
Filippo Juvarra
Giulia Lazzarini – attrice
Salvatore Accardo – socio Musicarticolo9
Vittorio Antonellini – Presidente delle ICO
Antonio Ballista
Maria Grazia Bellocchio – socio Musicarticolo9
Giampaolo Bisanti
Alberto Bocini – socio Musicarticolo9
Pietro Borgonovo
Sylvano Bussotti
Davide Cabassi
Aldo Ceccato
Roberto Cominati – socio Musicarticolo9
Nicoletta Conti
SimonPietro Cussino – socio Musicarticolo9
Enrico Dindo – Presidente Musicarticolo9
Francesco Fanna – socio Musicarticolo9
Bruno Giuranna
Laura Gorna – socio Musicarticolo9
Giuseppe Grazioli
Adriano Guarnieri
Michele Lai – vicePresidente Musicarticolo9
Andrea Lucchesini – socio Musicarticolo9

No comments yet.

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti