L’inno del V-day

Ad un mese dal V-day di Beppe Grillo, il comico genovese ha lanciato oggi sul suo blog l’inno della manifestazione che si propone di mandare via dal parlamento gli “onorevoli” condannati in via definitiva (per reati che vanno dalla corruzione ai finanziamenti illeciti).
L’inno, scritto da Leo Pari, si intitola “V-day, ci sei o non ci sei”, ed è un rap scritto su una base rock bella cazzuta, con un testo che ovviamente denuncia la situazione meschina in cui si ritrova il nostro parlamento (c’è anche una citazione “colta” presa da una canzone di Marco Masini…). Il video, che trovate direttamente qua sotto, è un collage dei bassi momenti di “politica” italiana. Diffondetelo.

V-day, ci sei o non ci sei.png

5 pensieri su “L’inno del V-day

  1. Pasquale Capasso

    Per me è una canzone davvero bella e significativa ed il video anche.
    L’otto settembre in tutta Italia questo video sarà trasmesso, tutti grideranno vaffanculo, saranno raccolte le firme per un parlamento pulito e forse qualcosa cambierà.
    Complimenti per il sito.

  2. Filippo

    Ciao Pasquale, speriamo che la partecipazione della gente sia massiccia, l’8 settembre! C’è bisogno di fare un po’ di pulizia, in effetti…
    Grazie per i complimenti.

  3. marilla

    l’inno è fortissimo devo riuscire a metterlo come suoneria nel cellulare e lasciarlo squillare……………………………

Rispondi