“Kiedy Quando”, una canzone estiva siculo-polacca

È estate, fa caldo, si pensa solo al mare e a cercare un po’ d’ombra, ma se uno vive in città e al mare non ci può andare è fritto. Se poi lo sventurato dovesse vivere anche a Varsavia come il sottoscritto, che può fare? Può ascoltare la canzone Kiedy Quando, di Stefano Terrazzino & Belli Ribelli, per tirarsi un po’ su il morale.

Il video della canzone è ambientato in Sicilia, e come la canzone riesce a trasmettere una bella sensazione di positività (grazie anche al contributo di alcune belle “fimmine” sia italiane che polacche: Aneta Zając, Cristina Cuffaro, Giovanna Dominici, Anna Klimczewska). Sia la canzone che la produzione della stessa mescolano felicemente un po’ di Polonia e un po’ di Italia, e se il video mostra i due diversi tipi di bellezza delle ragazze, il testo di Kiedy Quando (“kiedy” significa appunto quando, in polacco) è scritto per metà in italiano e per metà in polacco.

Stefano Terrazzino è infatti un ballerino e cantante siciliano pressoché sconosciuto in Italia, ma ben noto in Polonia e in Germania (in cui è nato) per essere stato insegnante di ballo in numerose edizioni delle corrispondenti versioni polacche e tedesche di Ballando con le stelle, e per essere tutt’ora regolarmente impegnato con la TV polacca. Pur essendo principalmente un ballerino, Stefano Terrazzino è anche attore e cantante, e anche in questa nuova canzone – come già aveva fatto nell’album Cin Cin Amore del 2008 – dà voce alla sua doppia identità italo-polacca.

Ad affiancarlo in questo brano ci sono i Belli Ribelli, ovvero Francesco Blunda (chitarra) e Rino Marchese (basso, arrangiamento): due musicisti siciliani che hanno scritto il brano insieme a Stefano Terrazzino, e anche loro con legami in Polonia. A loro si sono aggiunti altri turnisti riuniti dalla produzione musicale Rinoscky, dello stesso Rino Marchese. Questi sono i nomi degli altri musicisti:

Mark McRae – tastiere, percussioni, cori, arrangiamento
Fabrizio Francoforte – batteria
Alberto Anguzza Capitan Anguss – tromba
Anguzza Antonio – tromboni
Giovanni Balistreri – sax
Sabrina Grimaudo – cori

In Italia, per ora, Stefano Terrazzino e i Belli Ribelli non sono ancora conosciuti. C’è da sperare che, dopo la Polonia e la Germania, la popolarità possa arrivare finalmente anche in Italia.

Rispondi