Fermiamo la censura del web in Italia: “La notte della rete”.

La notte della rete

Normalmente questo blog non si occupa di cose di politica, ma questa volta sì, perché è molto importante. Il 6 luglio l’AgCom voterà una delibera che se verrà approvata darà alla stessa AgCom il potere di cancellare contenuti da qualsiasi sito italiano, o di oscurare qualsiasi sito straniero, in modo arbitrario e senza l’intervento del giudice. Il provvedimento dell’AgCom si applicherebbe a tutti i siti, i portali, i blog, gli strumenti di condivisione di file in rete, le banche dati, i siti privati sospettati di contenere anche un solo file in grado di violare il diritto d’autore. In pratica, se approvato, questo provvedimento potrebbe essere in grado di fare oscurare in Italia siti di condivisione video come YouTube, intere piattaforme per blog come WordPress.com o Blogger.com, e insomma, chi più ne ha, più ne metta. Un’ecatombe.

Occorre agire. Subito.

Ecco cosa puoi fare:

  • Andare alla pagina di Agorà Digitale in cui sono raccolti tutti i link, le iniziative e le proposte dei cittadini.
  • Firmare e diffondere la petizione sul sito di Avaaz.
  • Partecipare e invitare tutti i tuoi amici a “La notte della rete“, dal 5 luglio sera: quattro ore no-stop in cui si alterneranno cittadini e associazioni in difesa del web, politici, giornalisti, cantanti, esperti. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming da Il Fatto Quotidiano, visibile anche da questo blog.
  • Partecipare a una delle manifestazioni che si stanno a preparando a Roma e in diverse città.
  • Se sei un blogger, scrivere un postusando il logo sopra e riportando i link qui sopra, diffondendolo il più possibile tra amici e conoscenti.
  • Se sei un politico di opposizione, fare il politico di opposizione.
Qui sotto la diretta in streaming de “La notte della rete”.

Streaming Live by Ustream

Rispondi