…e c'è chi la chiama musica "leggera"!

Otto chili di compact disc. Altroché. Mica musica digitale sotto forma di impalpabili file (che tristezza!). Ho provato una certa soddisfazione, oggi, nel sistemare sullo scaffale porta-cd tutti gli acquisti musicali che ho fatto a Francoforte negli ultimi cinque mesi. Otto chili. Vale a dire circa novanta compact disc. Complice un fantastico mercatino delle pulci con cd usati fra i tre e i sei euro (ma ho comprato anche “Tunnel of love” di Bruce Springsteen ad un euro!), mi sono un po’ “allargato” con le spese musicali, visto che acquistare musica in Italia è ormai un lusso. A Francoforte, inoltre, ho trovato uno splendido negozio che vende cd e dvd nuovi a prezzi bassissimi (ho comprato vari album di Miles Davis a quattro euro l’uno): per chi fosse interessato il sito internet è www.zweitausendeins.de. Non si troverà tutto, ma in compenso c’è una selezione musicale di ottimo gusto.
Ora, in Italia, dovrò tornare a moderarmi, salvo fare acquisti online dal suddetto sito. Ma quant’era bello andare dal negoziante dicendo: “mi dia cento grammi di Sting e duecento di Miles Davis”! Sono soddisfazioni. E pensare che c’è chi la chiama musica “leggera”!

2 Responses to …e c'è chi la chiama musica "leggera"!

  1. Angela 13 gennaio 2007 at 17:59 #

    Auguri x ogni sorriso che ti farà star bene,
    x ogni sogno che vorrai realizzare,
    x ogni bacio che ti scalderà il cuore…
    auguri x un anno nuovo ricco
    di sorprese e momenti stupendi…
    Buon 2007!!!
    Baci :-))

  2. Gianni Navolio 17 aprile 2007 at 08:01 #

    Santo cielo! Conviene andare in vacanza in Germania solo x fare il pieno di CD, tra fiumi di birra artigianale e i veri wurstel tedeschi. A settembre scorso sono stato in Bielorussia, ank’io ho fatto il pieno comprando Cd a 5.500 Rubli Bielorussi (circa 2 euro) e DVD di concerti a 9.500 Rubli Bielorussi. Musica digitale da scaricare… ok, ma volete mettere il piacere di manipolare i CD e di spulciare tutte le curiosità nei libretti allegati? Se si diminuissero i prezzi dei CD, si combatterebbe sul serio la “pirateria” musicale.

Rispondi

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti