Archive | giugno, 2006

Intervista a Nick the Nightfly

Per il terzo episodio di questo podcast vi propongo l’intervista a Nick the Nightfly che ho realizzato alcuni giorni fa in occasione del Terni in Jazz Fest#6. In quella circostanza il celebre DJ si è esibito come cantante alla guida della Montecarlo Nights Orchestra, con un repertorio di standards. Chi lo conosce da tempo saprà che i suoi esordi non sono legati alla radio, ma all’attività di musicista. Per tutti gli altri, invece, sentirlo in veste di cantante può essere una sorpresa, dunque sentiamo cos’ha da dire a proposito…

read more

0

Arrivo a Terni

Sono arrivato a Terni poche ore fa, e sono appena passato dalla segreteria del Terni in Jazz Fest#6 per prendere il mio pass. Ho trovato un computer libero e ne approfitto per un messaggio al volo. Uscendo da qui comincerà l’abbuffata di jazz… Per cominciare, nel pomeriggio mi aspettano un workshop di giornalismo musicale, una conferenza sui festival jazz di questa estate e un mucchio di concerti. Cercherò di tenervi aggiornati in base agli stimoli più interessanti. A presto.

read more

0

Ciao ciao Maria João…

Un imprevisto mi costringe a rinunciare alle prime due serate di Terni in Jazz Fest#6 (di cui si era parlato alcuni giorni fa), facendomi così perdere il concerto di Maria João in programmazione per questa sera. Peccato veramente, sia per la grande qualità dell’artista, che per aver sciupato la possibilità di farle un’intervista per questo blog. Ad ogni modo, oggi si celebra la Festa Europea della Musica attraverso concerti gratuiti in lungo e in largo. Anche Matera, naturalmente, ha programmato alcune iniziative, dunque penso che mi consolerò in questo modo…

read more

0

Il giornalismo musicale secondo la BBC

Chi volesse avventurarsi nella carriera di giornalista musicale (pensateci bene…) potrà trovare indicazioni utili nella sezione Industry jobs/music journalist all’interno del portale della BBC. Questo approfondimento (come tutto il sito della BBC) è ricchissimo di contenuti interessanti e di ottima qualità, a partire dalle video interviste a cinque professionisti del settore fino alla più dettagliata indagine sulle capacità richieste e, addirittura, sugli stipendi medi. Certo, la realtà inglese è molto più stimolante di quella italiana, dunque in un certo senso a noi lontana, ma un punto di vista così autorevole mi sembra in ogni caso assai interessante.

read more

0

Debaser.it

Navigando qua e là su internet mi è capitato di imbattermi in questo interessante sito che vorrei segnalarvi: www.debaser.it. Il motto (“recensioni musicali scritte da chi vuole”) è abbastanza chiaro: si tratta di uno spazio che permette a chiunque di scrivere recensioni di dischi. Detto questo, si potrebbe pensare che la qualità ne risenta… nulla di più sbagliato, perchè tutte le recensioni sono controllate da uno staff che garantisce il rispetto di alcune regole di scrittura valide per tutti. Non è raro, invece, imbattersi in recensioni di taglio professionale, anche se il rischio insito in un progetto del genere è che abbondino i giudizi di manica larga (è naturale che ognuno preferisca scrivere di un disco che gli è piaciuto, anche se si dovesse trattare degli 883). Comunque, il sito merita una visita, perché è pervaso da un’aria di freschezza che non sempre è naturale trovare su una rivista scritta da professionisti.

read more

13

Intervista a Samuele Bersani

Più che di una intervista vera e propria si tratta di una intervista “bonsai” (come direbbe Iacchetti), vista la brevità. Ieri sera Bersani era alla Feltrinelli di Bari per presentare il suo nuovo CD e fare quattro chiacchiere con i suoi fans. Alla fine, nonostante avesse firmato una quantità impressionante di autografi, si è prestato a rispondere alle tre domande-lampo che gli ho posto. Conoscevo la sua passione per l’accoppiata iPod-Mac e accessori, infatti ho notato una certa simpatia nei miei confronti quando gli ho detto che l’intervista era per il mio podcast. Eccola qui: breve ma buona (almeno, così mi auguro).

read more

2

Terni in Jazz Fest#6

Un’abbuffata di concerti, seminari, conferenze, incontri. Per i monomaniaci del jazz, tra cui rientra anche il sottoscritto, Terni in Jazz Fest rappresenta ormai un appuntamento irrinunciabile. Anche quest’anno sarò lì, dal 21 al 27 giugno, per mescolarmi agli artisti, ai giornalisti, agli appassionati di questa splendida musica. Anche quest’anno per seguire il workshop di giornalismo musicale (con Vincenzo Martorella e Valerio Corzani), e approfittarne per scrivere qualche articolo. Quest’anno, però, c’è anche il blog. Dunque, molti degli stimoli provenienti da quel contesto finiranno qui. Intanto, date un’occhiata al programma sul sito del festival: vale la pena farci un pensierino… Che ne dite, ci incontriamo lì?

read more

0

Sting rinascimentale

Sting pubblicherà in autunno un album di musica antica, interpretando alcune songs di John Dowland (1563-1626), cantante, suonatore di liuto e compositore inglese molto celebre al suo tempo. L’album, pubblicato dalla Deutsche Grammophon, si intitolerà “Songs from the Labyrinth” e sarà solo per voce e liuto. Sting racconta che l’idea di questo progetto è nata dopo che il chitarrista Dominic Miller gli regalò, due anni fa, un liuto. La passione per questo strumento, insieme a quella per la musica di John Dowland, ha fatto il resto. Sting, che ha diffuso la notizia attraverso un’intervista esclusiva al suo sito ufficiale, ha dichiarato: “non sono un professionista di questo repertorio, ma spero di essere riuscito a conferire a queste canzoni quella freschezza che forse un cantante di maggiore esperienza non avrebbe saputo portare. Per me queste sono canzoni pop scritte intorno al 1600, e così le eseguo; bellissime melodie, testi fantastici e geniale accompagnamento”.

read more

0

Powered by WordPress. Designed by Woo Themes

Questo blog musicale fa parte del network paroledimusica.com

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer

Vai alla barra degli strumenti